Attività di recupero inerti

La C.M.A. gestisce, inoltre, nella stessa cava, una piattaforma di recupero di materiali inerti, provenienti dalla demolizione di infrastrutture edili e scavi destinati al riutilizzo, ai sensi degli artt. 31 e 33 del D.Lgs. 22/97.

Il recupero, previa selezione e separazione dei materiali non idonei (ferro, plastica, legno, ecc.) avviene con l’ausilio di un impianto mobile di frantumazione e riduzione volumetrica dotato di impianto abbattimento polveri e separatore elettromagnetico per la deferizzazione, ad alta capacità produttiva.

Il nostro impianto è in grado di ricevere tutti i materiali inerti provenienti da scavi e demolizioni al fine di essere sottoposti al processo di riciclaggio per poi essere reinseriti nel ciclo produttivo.

L’attività di recupero è rivolta:

  • ai Comuni, che devono avviare la raccolta differenziata di materiali inerti e soddisfare gli obblighi imposti dal Decreto Ministeriale (norme per l'utilizzo di materiali riciclati);
  • alle Imprese Edili, che producono rifiuti inerti nella esecuzione di lavori di scavi e demolizioni;
  • alle Unità Produttive, del settore calcestruzzi, prefabbricati e laterizio.

Attività di cava

La C.M.A. svolge l’attività di estrazione del materiale dal sottosuolo da una cava di proprietà che si estende su una superficie di mq. 500.000 circa in contrada Colombo in agro di Statte (TA).

La geologia della zona è caratterizzata dalla stratificazione di calcari che appartengono alla formazione del “Calcare di Altamura”, costituiti in prevalenza da calcari detritici a grana fine, di colore chiaro a volte grigiastro o nocciola con uno spessore variabile da 0.20 a 1.20 m., generalmente molto puri, con tenori di carbonato di calcio del 99.9%.

Il materiale estratto dal fronte viene immesso nella fase produttiva attraverso l'utilizzo di un impianto di frantumazione fisso che garantisce una capacità di produzione annua di inerti pari a circa mc. 350.000.

Un impianto di abbattimento polveri garantisce una drastica riduzione di propagazione nell'aria delle polveri che fuoriescono dal processo produttivo.

L'azienda opera come produttore e distributore per il Sud Italia e in particolare nel territorio della provincia di Taranto nei settori di seguito elencati:

  • estrazione di materiali dal sottosuolo
  • produzioni di inerti per calcestruzzi